Disquadro

1.800,00

Perché scegliere tra forma e sostanza se puoi avere entrambe? L’arte non è fatta per i compromessi, ma per stupire. Questo Lounge table dal design contemporaneo e dalla forma originale, perfetto per ambienti classici e moderni, nasce proprio con l’intenzione di stupire senza se e senza ma. Come un colpo di fulmine. Un amore a prima vista.

  • Forme eleganti
  • Grande stabilità
  • Ampio piano di appoggio
COD: 06-1 Categoria:

Descrizione

Materiali: Massello di Rovere, Wenge

Descrizione: Costruito in massello di Rovere con inserti e piedini in Wenge: sotto l’ampio piano (133 x 73 cm) due parallelepipedi disassati tra loro, collegati da mensole poste a diverse altezze, offrono spazio per riporre libri e oggetti. Questo tavolo Diquadro ha forme pulite e lineari, grande stabilità e versatilità.

Finiture: vernice acrilica trasparente

Riconoscimenti: Riceve la menzione speciale al concorso “Young & Design” (2013)

L’ebanista racconta:

ebanista racconta
Il tavolino Disquadro e il mobile Versatile sono “cugini”. Partiamo dal presupposto che avevo bisogno di un tavolino per casa, avevo da qualche tempo assemblato il piano e, nei ritagli di tempo, pensavo a come realizzare la struttura che lo sostenesse.  Era il 2013 e un giorno, navigando in internet, scopro che stavano per scadere le iscrizioni del concorso Young & Design, concorso al quale partecipai l’anno prima con la Libreria: mancavano due settimane per poter candidare i progetti.

Pensai: “Caz..(BIIIP) devo finire il tavolino!”.

In quel periodo stavo lavorando ad una serie di mobili: dei moduli indipendenti che potevano essere composti. Questi avevano delle corde che sostenevano le mensole (Versatile). Avevo pensato a questa tipologia di mobile per comporre il nostro angolo TV. In totale i moduli erano tre.

Mentre pensavo a come realizzare il tavolino, il mio occhio cadde su uno dei tre moduli, il più basso, proprio un’altezza perfetta per un tavolino da salotto. Questo elemento era un parallelepipedo con una certa profondità, decisi di spaccarlo in maniera asimmetrica, misi i due “quadri” ricavati un po’ distanti tra loro, poggiai il piano sopra, e iniziai a fare delle prove.

Spostai i due “quadri” dall’asse longitudinale del tavolino, uno opposto all’altro. I due “quadri” erano disassati. Ecco “Disquadro”.

Collegai i due quadri con delle mensole a diverse altezze, misi i piedini e feci le foto giusto in tempo per il concorso. Come è andata a finire, lo sai già…

Informazioni aggiuntive

Peso 60 kg
5
0 %
0
4
0 %
0
3
0 %
0
2
0 %
0
1
0 %
0

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Disquadro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I agree with the privacy policy